Skip to content

Le strade di Torino


24 ore a Milano sono sempre una buona idea

24 ore a Milano sono sempre una buona idea

Torino&Milano, amiche-nemiche, sorelle del nord. Conosco persone di Torino che non hanno messo piede a Milano per quasi (o più) di trent’anni, ma poi si sono innamorati. E conosco torinesi che invece per lavoro ci vanno ogni giorno e chi ci torna nel weekend per assaporarla con calma. Milano è la nostra cugina più appariscente e almeno per 24 ore bisogna visitarla! Qui l’itinerario da non perdere!

Monica


Dove andare | Pirelli Hangar Bicocca | gratuito
Dove fare colazione o pranzo | Lùbar Milano | 10€ per persona
Dove dimenticarsi del tempo | Nonostante Marras
Per una passeggiata nel verde | Naviglio Martesana | gratuito
Dove fare aperitivo | Tranvai | 5/10€ per persona
Cosa comprare | Un oggetto artigianale da Imarika


Arrivate alla stazione Centrale (o trovate un parcheggio comodo per la macchina) e fiondatevi in metro. Questa è una giornata fatta per essere passata in movimento e perciò bisogna subito iniziare a muoversi! Iniziamo la giornata con un po’ di arte andando a visitare una delle mostre gratuite a Milano all’Hangar Bicocca. Nonostante non sia facilissimo arrivarci, ne vale sempre davvero la pena. Le collezioni cambiano spesso, perciò c’è sempre un buon motivo per andare e ritornare e vedere cosa c’è di nuovo. Quando ci siamo stati noi abbiamo visitato la mostra The dream machine is asleep (aperta però solo fino al 22 luglio).  In una delle stanze più piccole dell’Hangar Bicocca, la curatrice Roberta Tenconi ha scelto di esporre l’opera di Eva Kot’átková, un’artista relativamente giovane nata nel 1982 a Praga. The Dream Machine is Asleep si riferisce all’importanza del sonno e del prendersi cura del nostro corpo. Il corpo umano è visto dall’artista come una macchina che ha bisogno di prendersi cura di sé. Nello spazio espositivo Eva riunisce una serie di installazioni, sculture, collage e quelli che sembrano essere “palcoscenici” abbandonati. Per esempio: un pupazzo abbandonato gioca con delle bambole che penzolano tristemente da delle corde; una sedia vuota si staglia su un palcoscenico circolare, ecc. Controllate il sito per scoprire qual è la mostra che offrono quando andrete.

Pirelli hangar bicocca milano Pirelli hangar bicocca milano Pirelli hangar bicocca milano

Dopo esservi riempiti gli occhi di arte è tempo di fare colazione. Devo dire che mi piace iniziare le mie giornate di buon ora riempiendole con qualcosa di molto stimolante da fare per poi passare alla colazione dopo aver già visto qualcosa di interessante. Ma voi potete tranquillamente invertire mostra e colazione. Il Lùbar è un posto che davvero non ci si può perdere a Milano. Un bar all’interno di un altro museo, nella Villa Reale di Milano che ospita la Galleria d’Arte Moderna. Qui troverete qualcosa di adatto a tutti i vostri desideri per la colazione o per il brunch. Dal classico pane e marmellata, all’avocado toast con o senza uova la cui ricetta ancora porto nel cuore e replico anche a casa. E frullati ed estratti di verdura a non finire. Vegetazione rigogliosa e tavolini decorati di ceramica illuminati dalla luce che filtra dalle ampie finestre. Location perfetta anche per pranzo o per una cena a lume di candela!

E ora non potremmo sentirci davvero a Milano senza un giro per negozi. Ma non quelli canonici e irraggiungibili del centro. Vogliamo trasportarvi in luoghi nascosti e speciali. Il primo è il concept store NonostanteMarras. Questo luogo non è un negozio, nè uno showroom, né uno spazio espositivo, ma è tutte queste cose insieme, il luogo dove l’eclettico stilista sardo ha deciso di insediarsi mettendo insieme tutto quello che lo rappresenta: dall’arte al design d’interni fino al gardening e alla fotografia. Il negozio è aperto tutto l’anno ed è possibile acquistare in ogni momento abbigliamento donna e uomo e una serie di tessili firmati Marras per interni a cui è davvero difficile resistere, nonostante i prezzi non proprio economici. Rimanete qui a sognare quanto volete…

nonostante marras milanononostante marras milano

Se ancora non avete svuotato completamente il portafoglio vi consigliamo anche un salto da Imarika dove potrete fare un viaggio in tutto il mondo. Partirete dai piccoli produttori lombardi per passare ai marchi di alta moda italiani, infine potrete avventurarvi nella moda di artigiani provenienti da tutto il mondo! Lasciatevi trasportare da Imarika in questo viaggio attraverso la moda del mondo e chissà, magari riuscirete a portarne un pezzettino a casa.

Ora non c’è niente di meglio che concludere questa giornata con una lunga passeggiata. La Martesana, il naviglio che dall’Adda arriva a Milano, è un luogo che ultimamente è molto apprezzato in città. Ogni mese apre un nuovo locale circondato dal verde e dalla tranquillità. Lungo La Martesana si può passeggiare o fare delle gite in bicicletta per ore, senza essere disturbati da mezzi motorizzati. Ed è il luogo perfetto per l’attività fisica perchè se siete stanchi troverete moltissimi posti dove potrete rifocillarvi. Uno dei più divertenti è il Tranvai. Ospitato in un vecchio tram oramai in pensione, il Tranvai è ospitato da una clientela varia, proprio come in un vecchio tram: nonni con i nipotini e giovani alla moda con il portatile, signore milanesi e appassionati di tram d’epoca. La terrazza di fronte al Tranvai è molto accogliente e in primavera vi delizierà con il suo glicine in fiore. Prendete una birra rinfrescante o lasciatevi consigliare dai quattro ragazzi dietro il bancone sull’ultimo cocktail.

Questi i nostri consigli su cosa fare in 24 ore a Milano. Per tutto il resto, c’è Le strade di Milano!


All images © 2018 Le strade di Milano