Skip to content

Le strade di Torino


Cortilia.it | la salvezza e il gusto della spesa a domicilio

Cortilia.it | la salvezza e il gusto della spesa a domicilio

A chi non capitano quelle settimane in cui il tempo per fare la spesa sembra non esserci mai? E in quelle settimane arriva in soccorso la spesa a domicilio, la sensazione di un piccolo lusso che ci semplifica la vita. Su Cortilia.it inoltre è possibile trovare tanti prodotti biologici, di produttori locali che vengono consegnati in 24 ore. La spesa a domicilio è la salvezza nelle settimane in cui sembra di essere finiti in un tornado! E lo so che non sono l’unica a sentirmi così!

Monica


Cortilia.it
Sito | Facebook | Instagram

Ordina con il codice STRADE e hai uno sconto di 10€ ogni 39€ di spesa (valido fino al 14 aprile)

Costo | cassette a partire da 19€

3 motivi per utilizzare Cortilia:
  • Per ricevere la spesa in 24 ore comodamente a casa senza sprechi (in Piemonte consegna in provincia di Torino e Novara)
  • Per assaggiare prodotti stagionali e freschi
  • Per ordinare prodotti di piccoli produttori locali che producono in maniera artigianale e di qualità

Cortilia.it e la spesa a domicilio

Cortilia si definisce un mercato agricolo online ed effettivamente andando a sbirciare nel loro catalogo la sensazione di trovarsi in un mercato di quartiere è sicuramente forte. I prodotti sono stagionali (e infatti io avevo pensato di usare i pomodori, ma mica li ho trovati! E la cosa non mi è dispiaciuta affatto!) e freschissimi. E’ possibile inoltre avere una tracciabilità completa dei produttori e dei luoghi da cui arriva ogni ingrediente con attenzione all’artigianalità e alle piccole aziende agricole che così hanno la possibilità di vendere a più largo raggio. Inoltre, e questo punto mi sta particolarmente a cuore, sono attenti alla sostenibilità e quindi all’ottimizzazione della filiera corta (quindi produttore-consumatore con un solo intermediario – Cortilia – anzichè i tanti passaggi della grande distribuzione) e alla promozione di un modello di consumo sostenibile che offre valore alle persone e al territorio da cui arrivano i prodotti.

In Piemonte è possibile ricevere i box di Cortilia in provincia di Torino e Novara. Nonostante il prezzo sia un po’ più elevato che nei mercati o nei supermercati quello che mi ha convinto è stata proprio l’attenzione che viene messa nell’offrire un prodotto di qualità.

cortilia.it spesa a domicilio torino cortilia.it spesa a domicilio torino

I produttori piemontesi che trovi su Cortilia.it

E la cosa bellissima è stata scoprire dei grandi produttori piemontesi che si sono dati alla distribuzione 2.0 e che grazie a Cortilia è possibile ricevere a casa senza dover girare per trovarli. Io ho provato:

  • Il Riso Venere Integrale deGli Aironi | Coltivato in provincia di Vercelli nel rispetto della sostenibilità ambientale, Gli Aironi coltiva diverse varietà di riso, dal più tradizionale come il Carnaroli a quelli invece più particolari, come il venere e il riso rosso. Croccante e profumato io adoro il riso venere che mangerei a cucchiate anche da solo!
  • La Robiolina cremosa dell’azienda Paje | Paje nasce a Giaveno in Val Sangone e produce in maniera biologica e artigianale formaggi di capra, pecora e mucca che potrebbero far svenire qualsiasi amante dei formaggi. Ho provato questa robiolina su del pane tostato con uvetta e noci… da morire di bontà!
  • Le Uova della Fattoria La Fornace | Uova dal guscio di colore bianco da allevamento all’aperto sulle colline del Monferrato. Le galline vengono lasciate libere di scorrazzare e sono nutrite con grano, mai e semi di lino così da renderle ricche di omega 3.

cortilia.it spesa a domicilio torino

La mia ricetta della Buddha bowl con ingredienti locali

Che mi piacciano cibi semplici e ricette semplici se mi conoscete un po’ già lo sapete. Non sono per le ricette elaborate, le cotture estreme e le preparazioni lunghe e complesse. Sono dell’idea che se gli ingredienti sono buoni (e a me piace sceglierli di qualità) un piatto non possa che essere gustoso e che nutrirsi di cibo naturale, integrale e il più possibile vegetale sia anche il modo migliore che abbiamo per aiutare noi stessi e il nostro pianeta. Detto ciò questa ricette prevede diverse preparazioni separate per poi andare a comporre un unico piatto super colorato! Bando alle ciance mettiamoci a cucinare!

Ingredienti per 2 persone (potete modificarli a vostro piacere)

  • 150 gr di riso venere integrale Gli Aironi
  • Un quarto di zucca
  • 3 o 4 carote
  • Broccoli rapini o normali o altra verdura verde
  • Radicchio tardivo o cavolo rosso
  • 2 uova da allevamento all’aperto Fattoria La Fornace
  • Un mazzetto di rucola o altra insalata
  • 3 o 4 rapanelli
  • Una robiola fresca
  • Limone
  • Tahin
  • Olio d’oliva, burro chiarificato, olio di cocco, sale e pepe

1. Per prima cosa cuocete il riso. Essendo integrale vi consiglio di metterlo in ammollo per 8 ore. Se invece non avete tempo come me mettetelo in ammollo con in acqua bollente così da ammorbidirlo. Lasciatelo in ammollo 30 minuti e poi fatelo cuocere in acqua salata per 30/40 minuti assaggiandolo per verificare la cottura. Scolatelo e fatelo raffreddare.

2. Lavate bene la zucca, tagliatela a fette spesse lasciando la buccia, cospargetela con sale, pepe e olio d’oliva e mettetelo in una teglia coperta con la carta da forno. Infornatela per 20/25 minuti a 200 gradi fino a che non avrà fatto una bella crosticina.

3. Sbucciate le carote e tagliatele a metà in lungo e poi ancora a metà. Dovrete ottenere dei bastoncini abbastanza cicciosi. Ungete una teglia con del burro chiarificato e condite i bastoncini di carota con il burro, sale e pepe. Fatele cuocere in forno per 15/20 minuti a 200 gradi.

4. Pulite i broccoli sotto l’acqua e tagliateli a metà in lungo. Ungete una padella con dell’olio di cocco e fate saltare i broccoli finchè non saranno verde brillate e croccanti. Aggiungete un mezzo bicchiere d’acqua per completare la cottura.

5. Lavate il radicchio e dividete le foglie. Fatelo cuocere in padella per pochi minuti con un filo d’olio, sale e pepe finchè non è appassito. Non fatelo stracuocere e lasciatelo ancora consistente.

6. Lessate le uova (mettetele in acqua fredda e poi fatele cuocere 7 minuti da quando l’acqua inizia a bollire), lavate la rucola e i rapanelli.

7. Preparate la crema di tahin miscelando un cucchiaio di tahin con il succo di mezzo limone e due cucchiai d’acqua. Se necessario aggiungete ancora un po’ d’acqua per ottenere una crema liquida, ma ancora densa. Deve avere la consistenza di una vinagrette per intenderci.

8. A questo punto avete tutti gli ingredienti pronti per comporre il vostro piatto. Qui qualche idea, ma potete anche comporlo come un’insalata! Mettete per prima cosa la zucca e qualche cucchiaio di riso. Di fianco aggiungete i broccoli rapini e il radicchio saltato in padella. Completate il primo livello del piatto con le carote al forno e la rucola che potete condire con un filo d’olio. Tagliate a metà l’uovo sodo e disponetele sopra la rucola. Completate con delle rondelle di ravanello tagliate con la mandolina e con delle fette di robiola fresca. E condite con la salsa di tahin oppure con un filo d’olio extravergine d’oliva.

cortilia.it spesa a domicilio torino cortilia.it spesa a domicilio torino cortilia.it spesa a domicilio torino cortilia.it spesa a domicilio torino cortilia.it spesa a domicilio torino cortilia.it spesa a domicilio torino cortilia.it spesa a domicilio torino cortilia.it spesa a domicilio torino cortilia.it spesa a domicilio torino cortilia.it spesa a domicilio torino cortilia.it spesa a domicilio torino


All images © 2019 Daniele Epifani