Skip to content

Le strade di Torino


Galleria Ai Tre Torchi

Galleria Ai Tre Torchi

A due passi dalla Mole, in quella piccola isola verde che è Largo Montebello, si trova “Ai Tre Torchi”, galleria d’arte specializzata in stampe d’autore, prossima a festeggiare il 30simo anno di attività. È un posto tutto da scoprire e in cui entrare a curiosare quel sabato pomeriggio in cui non sai proprio cosa fare.

Arianna


Ai Tre Torchi di Giulia Beccaria

Largo Montebello 38/A | Torino
011 839 54 58

Dal martedì al venerdì 10.30 – 19.30 | sabato 16.00 – 19.30 o su appuntamento


Ho spesso curiosato tra le sue vetrine ma senza mai entrare: credevo -sbagliando!- che fosse un posto solo per esperti del settore, o per collezionisti e appassionati del genere. In realtà, nella galleria si nasconde molto di più di quello che si vede da fuori: non solo stampe antiche, dal valore inestimabile o dalla tiratura limitata. Ma anche opere originalissime e moderne più vicine ad un gusto contemporaneo, e allo stesso tempo più accessibili, proprio per avvicinare anche un pubblico più giovane o che si approccia per la prima volta a questo tipo di arte.

galleria torino

galleria torino

Ad accogliermi sulla porta c’è Pepita, il temibile “mastino” a guardia della galleria, e Giulia, la sorridente proprietaria di questo piccolo tempio della stampa d’autore. Giulia ha il dono di incuriosirti e di raccontare con trasporto tutte le storie che conosce e che sono racchiuse nel suo studio, e tra anneddoti sulla sua famiglia e spiegazioni tecniche, ogni volta tira fuori dai cassetti qualcosa di curioso. Mi racconta di come ha ereditato questa passione dal padre, anche lui collezionista, mentre sfoglio il catalogo della mostra che ha segnato l’inizio della sua storia, una delle prime mostre sulla Xilografia ospitata dalla GAM nel 1968.

Passiamo molto tempo a parlare delle varie tecniche di stampa utilizzate per produrre la maggior parte dei pezzi originali che fanno parte della sua collezione. I tre torchi che danno il nome alla galleria, infatti, sono quelli utilizzati nella stampa di xilografie, calcografie e litografie. Nei primi due esempi si tratta di incisioni realizzate su matrici di legno (nel caso della xilografia) o di rame (calcografia), nel caso della litografia invece il disegno è realizzato o trasportato direttamente su una lastra di pietra.

torino arte

torino arte

Sono tantissimi gli autori che meriterebbero di essere menzionati. Da Toulouse-Lautrec (le cui stampe sono state recentemente esposte in mostra in concomitanza con quella ospitata a Palazzo Chiablese) agli incisori giapponesi, in grado di produrre illustrazioni molto dettagliate di Hiroshige o Hokusai mediante l’utilizzo di più matrici (una per ogni colore o sfumatura), anche chiamate Ukiyo-e.

torino arte

torino arte

Inoltre tra gli autori più nuovi e interessanti c’è sicuramente Elisa Talentino, le cui serigrafie spiccano per originalità e la particolare riproduzione tecnica. Non si tratta infatti di disegni riprodotti semplicemente per essere serigrafati, come nella maggior parte dei casi; sono disegni realizzati direttamente sui lucidi destinati alla stampa serigrafica, e che quindi sfruttano al massimo le potenzialità espressive della tecnica e dello strumento con cui vengono realizzate.

torino arte

torino arte


All images © 2017 Arianna Cristiano

Leave a Reply