Skip to content

Le strade di Torino


Japs! ē izakaya, l’aperitivo giapponese dell’estate

Japs! ē izakaya, l’aperitivo giapponese dell’estate

L’ora dell’aperitivo: quanto ci piace questo momento della giornata? Se poi la stagione è quella più “gentile”, in cui si esce da lavoro con il sole ancora caldo, la voglia di prendersi un attimo di relax davanti a un buon cocktail, qualche stuzzichino e due chiacchere con un amico si fa ancora più forte. Sapete che anche i Giapponesi amano questo momento esattamente come noi? Sì, e dopo una lunga giornata di lavoro anche il Sol Levante si rifugia in questi pub tradizionali dove è possibile gustare un buon alcolico accompagnato da una selezione di piccoli piatti, si chiamano “Izakaya” e da qualche tempo anche potrete provare l’esperienza senza dover comprare un biglietto aereo ma tra le soleggiate vie del centro sedendovi in uno dei tavoli del nuovo Japs! di Via Carlo Alberto, il locale specializzato nell’aperitivo giapponese.

Sto per portarvi in viaggio fra tapas che profumano d’oriente e fiumi di ottimo sake, andiamo?

Valentina


Japs! ē izakaya

Via Carlo Alberto 27, Torino

Mar-Dom 12.30- 15.00 | 19.00- 23.00

Sito web | Facebook | Instagram

Le ragioni per cui andarci:

  1. Mai stati in Giappone? Bhe ora potrete sentirvi un po’ come se foste nel cuore di Tokyo anche dal pieno centro di Torino. La mission di Japs! è proprio quella di celebrare i migliori piatti della cucina giapponese e della tradizione nei suoi diversi locali in città. Oggi vi parlerò di Izakaya, il locale dedito all’aperitivo, ma ricordate che in ogni Japs! c’è una specialità da provare in aggiunta al loro eccezionale sushi sempre presente in carta.
  2. Per degustare il Sake! Avete capito bene, è lui è la star indiscussa della carta delle bevande. Etichette di alta gamma sapientemente selezionate dalla Sake Sommelier Association in perfetta sintonia con i piatti proposti. Un’esperienza nuova, da provare!
  3. Per scegliere un aperitivo diverso dal solito godendosi le deliziose tapas del Sol Levante in un ambiente informale, piacevole e rilassante.

Japs! Un nuovo concept, la stessa mission

Sembra incredibile ma sono passati già 10 anni da quando il primo Japs! ha aperto i battenti in città. Il concept nacque con l’obiettivo di rendere il cibo giapponese alla portata di tutti, non solamente prodotto d’elite o da ”occasione speciale”, cercando di mantenere l’alta qualità del prodotto al giusto prezzo. E seppur noi lo ricordiamo sempre con l’adorabile logo con il pesciolino arancione dallo stile un po “pop”, Japs! ora si è cambiato il vestito e si è fatto ancor più bello, allontanandosi pian piano dal concetto di gastronomia a favore di un’esperienza sempre più completa e appagante per i propri clienti. L’allestimento, la mise en place e il servizio sono diventati oggi una scenografia ancor più adatta a evidenziare la qualità dei suoi prodotti e delle materie prime. Il focus che non cambia in tutti i ristoranti Japs! Continuerete a trovarci il loro eccezionale sushi e in aggiunta una specialità per ognuno dei locali.

Io ho scelto Japs! ē izakaya e di godermi deliziosi assaggi in formato tapas innaffiati da cocktails di ispirazione giapponese e sake.

Vi racconto quali delizie ho assaporato.

Tapas giapponesi e sake, la vera esperienza Izakaya

Che sia ora di pranzo o di aperitivo, la certezza è che Japs! Izakaya saprà soddisfare la vostra voglia di assaporare qualcosa di sfizioso, sia in piccola porzione “tapas” sia che scegliate piatti unici più grandi. Io e Daniele presi dalla curiosità (e dalla fame, quella sempre), abbiamo ordinato la Oomori set, una selezione di 10 tapas tutte diverse e diversamente eccezionali.

Come ad esempio il “Satsuma imo octopus”, ovvero polpo grigliato su crema di patata dolce al miso e katsuobushi, la “Hokkaido hotate”, capasanta scottata con succo di yuzu ( agrume che ho imparato ad amare tantissimo!) al miso, panko tostato con zeste di arancia, ma anche il sorprendente “Midori tofu” un apparentemente semplice cubo di tofu alla piastra su crema di mascarpone e cavolfiore, con cipolla caramellata e foglie di pak choi, davvero ottimo! E ancora il “Chashu cube”, il maialino brasato e funghi shiitake serviti su crema di pak choi. Libidinoso.

Come avrete appena appreso, ogni assaggio è curioso, stupisce e regala un’esplosione di sapori diversi e sorprendenti a ogni boccone, anche grazie all’utilizzo di ingredienti che non siamo soliti gustare normalmente. Oltre alle materie prime eccezionali, quello che emerge da quelle adorabili ciotoline in ceramica colorata è l’estrema cura con cui ogni piatto viene preparato e servito.  Una caratteristica che Japs! ha da sempre, ma che con il suo nuovo “vestito” viene ancor più valorizzata. Dimenticavo, le nuove tapas sono state pensate e ideate con la collaborazione diìì Alida Gotta, finalista di Masterchef5 che ha voluto reinterpretare la tradizione culinaria del Giappone con elementi che strizzano l’occhio all’occidente e a una cucina sana e leggera.

Che cosa si beve a un aperitivo giapponese?

Birra Asahi alla spina e bevande rigorosamente made in Japan come whishy e umeshu, ma soprattutto si beve, anzi si degusta il Sake! Il famoso vino ottenuto dalla fermentazione del riso, la cui conoscenza approfondita permette di apprezzarne le differenti varietà e tutte le sfumature di aromi che lo caratterizzano. E’ davvero un mondo affascinante quello delle degustazioni di sake e in cui c’è molto da imparare e scoprire. Da Japs! potrete farvi guidare dalla bravissima Kanami nella scelta del miglior sake da abbinare alle vostre tapas. Noi ne abbiamo degustati due, lo Hiyashibori il più aromatico e floreale ed elegante, e Taga Akinouta più secco e minerale. Entrambi vanno gustati freddi e compongono insieme ad altri sette il menu dedicato ai sake. Davvero pensavate che il sake si beve soltanto caldo?

Non amate particolarmente il sake e siete invece affezionati ai classici cocktails da aperitivo come Spritz & company? No problem, i cocktail di Izakaya sanno di Giappone ma si ispirano anche all’Italia. Da provare lo Yuzu Bellini, in cui le note del liquore allo yuzu si miscelano perfettamente alle bollicine di Prosecco Valdobbiadene, oppure il Tokyo Spritz dove aperol e soda si mixano all’umeshu, classico liquore giapponese alla prugna …eccezionale!


All images © 2018  Daniele Epifani