Skip to content

Le strade di Torino


Palazzo Carignano

Palazzo Carignano

In piazza Carignano, una delle nostre preferite, troviamo l’omonimo palazzo, famoso per essere stato addirittura il Primo Parlamento Italiano. Patrimonio UNESCO insieme ad altre due residenze sabaude, Palazzo Reale e Palazzo Madama, fu costruito nel 1679 per volere di Emanuele Filippo di Savoia ad opera dell’architetto Guarino Guarini per diventare la stabile dimora dei Principi di Carignano. Nel 1831, con l’ascesa al trono di Carlo Alberto il palazzo venne ceduto al demanio fino a diventare poi, nel 1861 sede del Parlamento Italiano.

Come ben sapete, però, a noi piace svelare gli aneddotti nascosti della città e come ogni luogo torinese che si rispetti, anche Palazzo Carignano ne vanta diversi. Uno di questi riguarda l’architettura stessa del Palazzo e in particolare il decoro delle finestre del piano nobile che ricorda i copricapi dei nativi americani e questo non è affatto un caso.

In quell’epoca infatti, le nazioni che possedevano eserciti forti, erano soliti in periodo di pace prestare l’esercito a Paesi alleati in difficoltà e questo fu proprio il caso dell’esercito dei Carignano, che fu mandato a combattere contro gli Indiani Irochesi nativi del Canada durante la campagna francese di colonizzazione del Canada. L’esercito piemontese e così anche i Principi rimasero però affascinati dalla valorosa popolazione, nonostante rappresentasse per loro un avversario da combattere. Decisero così di omaggiare le loro tradizioni attraverso questo piccolo tributo.

Osservare queste architetture sinuose all’ora del tramonto, seduti ai tavolini della Farmacia quando i mattoncini rossi si tingono di luce calda è davvero emozionante. Ci piace sentirci un pò come Cavour e restare un attimo sospesi nella certezza offerta dal solito tavolino, nell’attesa di essere richiamati al dovere.


Graphic by Nicolò Canova and text by Serena Campelli