Skip to content

Le strade di Torino


Qui, al QUI in Vanchiglia

Qui, al QUI in Vanchiglia

Tutti quanti abbiamo un posto, o meglio QUEL posto, che preferiamo in mezzo ai mille locali che Torino offre; quel posto dove ci piace rifugiarci, andare a studiare o lavorare, portare, o almeno provare a portare, i nostri amici quando vengono a trovarci; quel posto dove ci piace stare delle ore oppure anche solo passare alla veloce durante la giornata per un caffè e via; quel bar/ristorante/birreria dove conosciamo il nome di tutti quelli che ci lavorano e dove tutti quelli che ci lavorano conoscono il nostro, insomma, quel posto dove ci sentiamo a casa.

Il mio è il QUI, e qui, ve lo racconto.

Gianluca


QUI in Vanchiglia

Via Giulia di Barolo 16D | Torino
011 812 6626

Lunedi | Sabato 9:00 – 22:00
Domenica 11:00 – 16:00

Costo  € – €€


QUI il posto è bello

Lo ammetto, e in questo articolo si noterà, sono un pò di parte perchè il QUI in Vanchiglia mi piace tanto e non lo nascondo, la prima volta ci sono entrato per pura curiosità attirato dall’arredamento a tratti eccentrico ed una carta da parati simil-giungla su tutte le pareti; si trova in Via Giulia di Barolo, una via leggermente defilata rispetto quelle più trafficate, sia di giorno che di sera e questo lo rende ancora di più una chicca da andare a provare.

Ho sentito qualcuno dire che potrebbe essere un locale parigino, a me ricorda molto uno di quei bar che trovi per le vie di Berlino e una volta provato non vedi l’ora di tornarci.

L’ambiente è semplice, una formula vincente, un mix di oggetti e stili diversi che però nel complesso gli danno quell’aria un pò fuori dal tempo che personalmente apprezzo molto, il tutto arredato in maniera semplice, quasi fossi veramente in una situazione casalinga.

Ci sono le cartoline dei clienti appese sul muro, un disco di Nick Cave sulla mensola, un ricordo di un cammino di Santiago de Compostela e anche un leopardo.

QUI si mangia bene

Portare avanti un’idea di piccola cucina usando materie prime di macellerie, panetterie, caseifici locali non è così semplice, ma Arianna e Viola ci tengono e si impegnano per farlo, e la loro cucina piace! QUI potete trovare qualcosa da mangiare per ogni ora del giorno, dalla colazione, con biscotti e croissant, all’aperitivo con tagliere di salumi e formaggi, passando per il pranzo, il loro forte, dei toast alti quattro dita dove l’avocado fa da padrone;

Ma anche insalate, panini, toast più classici e croque monsieur da mangiare con estrema calma oppure da mangiare al volo in pausa pranzo.

Ah, un appuntamento da non mancare, la colazione “ dopo messa “ della domenica, ormai una sana e buona abitudine.

QUI si sta bene

L’ambiente QUI fa tutto, il mood intero del locale è quello che ti fa venir voglia di tornarci, un bar di quartiere gestito da due ragazze giovani e carine con voglia di parlare di loro e sentire cos’hai da raccontare tu. Un ambiente informale dove puoi trovare il musicista, il pittore, il fotografo e il DJ; ma anche la signora che abita al piano di sopra o la mamma che porta il bambino alla scuola di musica lì davanti. Un andirivieni di persone che alla seconda volta che le incontri ti salutano, ed è proprio questo che cerco in un locale in un quartiere come il mio.

QUI c’è un sofà

E si! può mancare in un ambiente così ospitale, dal sapore di casa, un divano? Al QUI c’è, e voi direte che non c’è niente di speciale in questo, ma vi sbagliate, io praticamente mi ci fiondo appena entro, su quel divano, mi ci svacco, ed è il mio posto preferito per iniziare una giornata con un caffè bollente oppure per finirla con un bicchiere di vino ed un disco jazz. Da un lato sono speranzoso che non lo scopriate per non limitare la mia possibilità di trovarlo disponibile, da un altro lato invece spero che conosciate già o che andiate a scoprire presto questo particolare posticino in Vanchiglia, perchè merita, merita parecchio.

E dopo un aperitivo in Vanchiglia, si va a piedi/bus/bici/aereo a mangiare in San Salvario, dove ve lo dice Valentina.


All images © 2017 Fabio Rovere

Leave a Reply